BENVENUTI ALLA PAGINA WEB CNI
CAMPAGNA PER L'INDIPENDENZA NAZIONALE

Era, è e rimarrà in favore dei lavoratori Maltesi
e contro l'adesione di Malta dell'Unione europea

NOI GIURIAMO DI LIBERARE MALTA DALLA SCHIAVITÙ, IL-COLONIALISMO E LA DITTATURA ILLEGALE DELL'UNIONE EUROPEA

 

Possiamo considerare ogni generazione come una nazione distinta, con un diritto, per volontà della sua maggioranza, di legarsi, ma nessuno di impegnare la generazione successiva, più che gli abitanti di un altro paese.

Thomas Jefferson

 

Traduzione di Google

Dichiarazione Solenne

Dichiarazione Solenne dalla Campagna per l'Indipendenza Nazionale CNI

 

 Alla vigilia del venticinquesimo anniversario di acquisizione di Malta, della piena libertà il 31 marzo 1979, e un mese prima l'annessione di Malta da parte dell'Unione europea il 1 ° maggio 2004, Noi, la Campagna per l'Indipendenza Nazionale (CNI) in la Repubblica di Malta, fanno di questa dichiarazione solenne e formale ai nostri concittadini di Malta e Gozo, e ai popoli dell'Organizzazione delle Nazioni Unite e di tutti i paesi in tutto il mondo.

 

La formale annessione della Repubblica di Malta da parte dell'Unione europea nel 1 ° maggio 2004, comporta la perdita della libertà del nostro popolo, indipendenza, sovranità e neutralità, e manca un corretto e valido, il consenso popolare democratico.


Malta sarà di nuovo libero. Qualunque sia i costi, i sacrifici di sorta, noi, Campagna per l'Indipendenza Nazionale, ci impegniamo a non risparmiare gli sforzi per riconquistare la libertà piena per la nostra Patria.

 

Lasciate che questi fatti sono noti a tutti.

 

a) l'annessione dell'Unione Europea della Repubblica di Malta ha formalmente luogo il 1 ° maggio 2004 in virtù del Trattato di Adesione Unione Europea - Malta firmato ad Atene il 16 aprile 2003.

 

b) La Repubblica di Malta, composta solo di terra nel centro del Mar Mediterraneo e con una popolazione di soli 400.000, professando nel primo articolo della sua Costituzione ad essere uno stato neutrale attivamente perseguendo processo di pace, sicurezza e  progresso sociale tra tutti i nazioni aderendo ad una politica di non allineamento e rifiutandosi di partecipare a qualsiasi alleanza militare, viene sottoposta del Trattato di Adesione del 2003 dall’Unione Europea, a seguire tutte le politiche, le leggi, le direttive e decisioni emanati dalle istituzioni dell'Unione Europea e di aderire a tutti i Trattati conclusi dall'Unione Europea, perdendo così la nostra libertà, indipendenza, sovranità e neutralità.

 

c) al referendum sulla adesione di Malta dell'Unione europea tenutasi l'8 marzo 2003, oltre il 53% degli aventi diritto al voto non ha votato a favore di appartenenza.

 

d) Nel detto referendum, le persone che non erano legalmente il diritto di voto in conformità con le leggi elettorali di Malta, sono stati ammessi al voto.

 

e) il consenso del popolo Maltese per la adesione dell'Unione Europea è viziato e non validamente procurato, e il popolo di Malta hanno il diritto di affermare di non essere vincolati dal trattato di adesione Malta – Unione Europea del 2003.

  
Si tratta di un principio fondamentale del diritto che, quando uno il consenso si ottiene a tradimento, bugie, false promesse per un importo di frode, la violenza morale e le minacce, il proprio consenso è viziato e si ha il diritto di chiedere di non essere vincolato dal consenso prestato.

 

Teniamo e mantenere nei termini più forti che il consenso del popolo maltese per l'adesione all'Unione Europea, tenendo conto nel Referendum dell'8 marzo 2003, e alle Elezioni Generali tenutesi il 12 aprile 2003, è stato viziato perché è stato ottenuto a tradimento, bugie, false promesse per un importo di frode, violenza morale e minacce, provenienti sia internamente che esternamente.

 

f) Gli effetti estremamente negativi di adesione di Malta all'Unione Europea sono stati nascosti dagli elettori maltesi da una spessa cortina fumogena della propaganda di massa e la mancanza di informazioni obiettive.

 

g) Inuendos sono stati fatto spesso che Malta sarebbe stato boicottato e isolato politicamente ed economicamente e dovrebbe far fronte alle calamità e la proverbiale buio e stridore di denti, se Malta non dovesse aderire all'Unione Europea.

 

h) Il Commissario dell'Unione Europea per l'allargamento anche minacciato che l'Unione Europea avrebbe visto che il partito all'opposizione avrebbe perso il referendum e la successiva Elezione Generale.

 

i) La stessa Unione Europea ha svolto un ruolo straordinariamente attivo nella campagna di adesione all'Unione Europea, con un finanziamento massiccio e con personalità dell'Unione innumerevoli, compreso il Presidente della Commissione Europea, il Presidente del Parlamento Europeo, e un numero di Commissari Europei in visita a Malta e alle promesse, la gente a votare per l'adesione all'Unione Europea.

 

j) La delegazione dell'Unione Europea a Malta, ha preso un passo senza precedenti di partecipare attivamente alla campagna per il referendum, attraverso l'invio ad ogni famiglia a Malta e Gozo la letteratura di propaganda a favore di adesione all'Unione Europea.

 

k) Cè stata massiccia interferenza illecita straniera durante il Referendum e le campagne elettorali generali in flagrante violazione della legge ingerenza straniera (Capitolo 300 delle Legge di Malta), con un numero di capi di Stati esteri e di Governo e Ministri che viene a visite a Malta e fare dichiarazioni pubbliche per influenzare le persone a favore dell'adesione all'Unione Europea.

 

l) Importi enormi di fondi pubblici per gli standard locali sono stati assegnati alla spudoratamente pro campagna di adesione all'Unione Europea e importi inadeguati sono stati forniti dalla parte contra appartenenza.

 

m) In deroga alle disposizioni di legge che chiedono un bilancio di punti di vista opposti su questioni di interesse pubblico, la radio e la televisione di Stato assegnato tempo di trasmissione e diffusione nel corso di un lungo periodo di tempo prima del referendum dell'Unione Europea, al governo e ala parte pro adesione di gran lunga in eccesso che è stato assegnato all'opposizione e parte contra adesione.

 

n) Il popolo Maltese, in generale, sono stati privati ​​della conoscenza dei contenuti del Trattato di Adesione, sia prima del referendum e la successiva Elezione Generale. Il Trattato non è stato pubblicato in lingua Maltese, sia da parte del Governo di Malta o dell'Unione Europea. Una versione Inglese del Trattato di Adesione all'UE è stata pubblicata solo dalla Polonia su Internet un breve periodo di tempo prima del referendum a Malta l'8 marzo 2003. Tutti coloro che non erano collegati a Internet o che non hanno dimestichezza con la lingua Inglese non hanno potuto avere accesso al Trattato di Adesione. La notevole lunghezza del testo del Trattato e il poco tempo che era disponibile su Internet prima della data Referendum, ha reso umanamente impossibile per coloro che sono dimestichezza con la lingua Inglese e sono stati collegati a Internet, di passare attraverso e valutare le implicazioni del Trattato.

 

o) Il consenso del popolo Maltese al Trattato di Adesione non solo è viziato, ma non è anche procurato da adeguate, valide, democratiche, mezzi popolari.

 

p) In considerazione della mancanza di un valido consenso del popolo Maltese, noi mantenere e devono continuare a mantenere con la massima fermezza che il mandato del Governo della Repubblica di Malta a firmare il-Trattato di Adesione dell'Unione Europea il 16 aprile 2003, fu legalmente difettoso, e che di conseguenza dovrebbe essere ritenuto nullo.

 

q) Inoltre noi mantenere e devono continuare a mantenere in termini più forte che il-Trattato di Adesione Malta - UE è in violazione delle disposizioni trincerati della Costituzione della Repubblica di Malta e di conseguenza la sua ratifica da parte del Parlamento Maltese il 14 luglio 2003, dovrebbe essere considerata giuridicamente incostituzionale e nullo.

 

Inoltre, lasciate che questi fatti siano noti a tutti.

 

i) Le disposizioni trincerati della Costituzione della Repubblica di Malta, che dichiarano che Malta si rifiuta di partecipare a qualsiasi alleanza militare e che dispone che nessuna facilita di Malta potrà essere utilizzata in modo o misura sarà pari alla presenza di una concentrazione di forze straniere a Malta, e che nessun membro del personale militare straniero, diversi da quelli impegnati in attività civili, saranno ammessi sul territorio Maltese, e che i cantieri navali di Malta sarà negati alle navi militari delle due superpotenze, sono stati violati.

 

ii) Le forze armate di Malta sono stati impegnati sia a partecipare all’Associazione per la Pace e la Forza Europea di Reazione Rapida dell'Unione come parte del contingente militare Italiano, in violazione della impedimento costituzionale di cui riferito sopra.

 

iii) Innumerevoli volte, anche in tempo di guerra, navi da guerra degli Stati Membri dell'Unione Europea e degli Stati Uniti d'America sono stati ammessi nei porti di Malta, allo stesso tempo o in tempi diversi, in flagrante violazione di status Costitutuzionale di neutralità di Malta.

 

Navi da guerra degli Stati Uniti d'America hanno subito i lavori di riparazione a cantieri navali Maltesi, nonostante l'espresso divieto Costituzionale, cantieri navali e lavoratori sono stati minacciati con la perdita di posti di lavoro se si fossero rifiutati di eseguire i lavori di riparazione.

 

iv) Una ulteriore maggiore violazione è stata commessa contra i disposizioni radicati Costituzionalmente dal Trattato di Adesione Malta - Unione Europea al secondo il quale tutte le leggi dell'Unione Europea, Regolamenti, Direttive e Decisioni, così come la Costituzione che è in corso di elaborazione, superare la Costituzione e le Legge di Malta in flagrante violazione delle disposizioni consolidati Costituzionalmente che stabiliscono la Costituzione di Malta come Legge Suprema e il Parlamento Maltese, il Supremo Organo Legislativo per Malta.

 

v) La ratifica del Trattato di Adesione Malta – Unione Europea , che è stata effettuata da una maggioranza semplice dei membri del Parlamento di Malta, non può prevalere sopra l'esigenza Costituzionale di un voto simultaneo positivo di due terzi dei Membri del Parlamento di Malta, al fine di modificare le disposizioni trincerati della Costituzione della Repubblica di Malta, e di voto alle Elezioni Generali o Referendum non sanzionare gli emendamenti alla Costituzione di Malta.

 

Sia noto a tutti che le disposizioni del Trattato di Adesione Malta - Unione Europea sono in violazione delle

seguenti Dichiarazioni, le Risoluzioni, Trattati, Accordi e Convenzioni dell'Organizzazione delle Nazioni Unite.

 

1. L’Adesione di Malta dell'Unione Europea comporta la perdita di sovranità permanente da parte del popolo di Malta su una considerevole quantità di ricchezze e risorse naturali di Malta, che secondo la Risoluzione dell'Assemblea Generale del 14 dicembre 1962 sulla Sovranità Permanente sulle Risorse Naturali deve essere esercitato in l'interesse dello sviluppo nazionale e del benessere del popolo di Malta.

 

2. L'interferenza, coercizione e minacce da parte dell'Unione Europea al popolo di Malta a votare a favore dell'adesione dell'Unione Europea costituisce una violazione del Patto Internazionale sui Diritti Civili e Politici e del Patto Internazionale sui Diritti Economici, Sociali e Culturali, adottati dall'Assemblea Generale delle Nazioni Unite il 16 dicembre 1966.

 

3. I vincoli e le restrizioni imposte a Malta da parte dell'Unione Europea gravemente limitare i diritti di Malta di regolare le attività estere di competenza di Malta e di scegliere liberamente i sistemi economici e sociali in conformità con le priorità nazionali, violando le disposizioni della Carta dei Diritti e dei Doveri Economici degli Stati adottata dalla Assemblea Generale delle Nazioni Unite il 12 dicembre 1974.

 

4. Inoltre, l'accordo dell'Adesione negoziato  da parte di Malta con l'Unione Europea pregudicare la sicurezza del popolo di Malta ostacolando lo status di neutralità e danneggia il benessere del popolo di Malta, impedendo dei mezzi al Governo di Malta per tutelare e valorizzare lavoro in Malta.

 

Alla luce di tutti i suddetti fatti e ragioni, noi, la Campagna per l'Indipendenza

Nazionale CNI, dichiariamo solennemente:

 

Che il popolo di Malta hanno il diritto di lottare per il ripudio del Trattato di Adesione Malta - UE, e

 

Che il popolo di Malta hanno il diritto di riacquistare piena Libertà, Indipendenza e la Sovranità Nazionale, e

 

Che il popolo di Malta hanno il diritto di perseguire ancora una volta una politica di neutralità attiva e di cooperazione pacifica con tutti i popoli che professano e mettere in pratica le stesse finalità; e

 

Che non si tirano indietro di lottare imperterriti a esortare il popolo di Malta e Gozo per raggiungere questi obiettivi sacri nazionali.

 

Come prova della nostra forte determinazione, stiamo presentando questa Dichiarazione Solenne per l'Organizzazione delle Nazioni Unite, e stanno chiedendo rispettosamente il Segretario Generale per archiviarlo, nonché per comunicare a tutti gli Stati Membri.


Stiamo anche presentando questa Dichiarazione Solenne a tutti gli Stati Membri dell'Unione Europea e tutti i membri del Parlamento Europeo, nella speranza che possa suscitare da loro un senso di rimorso per il male che l'annessione di Malta da parte l'Unione Europea sta infliggendo al popolo di Malta e Gozo.

 

Malta Libera e Neutrale Superare

 

Lunedi, 29 Marzo 2004.

<<Indietro<<

 

e-mail: cnimalta at yahoo.co.uk 

 

Grazie per aver visitato il nostro sito

 

Sostenete la nostra lotta per l'indipendenza e la libertà

 

Vuoi aiutarci a riconquistare la nostra Indipendenza e la Libertà?
Se sì, aiutare
CNI nel suo lavoro in modo che la maggior parte delle persone vorrebbe liberarsi della dominazione dell'Unione Europea.
Diventare un membro del
CNI inviando €5 insieme con questo modulo di domanda,
Il Segretario alle Finanze
CNI,
60A Strait Street
Valletta

Nome ................................................. ......
Indirizzo ................................................. ...
Numero ID ................................................

 

Grazie per il vostro aiuto

 

Malta Libera e Neutrale Superare